NUOVA ECDL

logo nuova ecdl

E' disponibile in allegato il file per l'acquisto della skill card e per la prenotazione degli esami presso il Test Center del nostro istituto.

word download              Allegato

ESAMI DI STATO: TERMINI E MODALITA' PRESENTAZIONE DOMANDE

esami

In allegato si riporta circolare Ministeriale sulle modalità di presentazione delle domande di partecipazione agli Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado per l'anno scolastico 2018/2019.

pdf small            Circolare Ministeriale

Mostra Patrimoni del Futuro

FUTURO PRESENTE UNESCO edu 800x566

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO presenta la prima Mostra dei Patrimoni del Futuro realizzati dagli studenti nell’ambito del progetto di formazione UNESCOEdu – Futuro Presente promosso in collaborazione con il MIUR.

28 settembre – 6 ottobre 2018

Inaugurazione venerdì 28 settembre, ore 11:00

Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Roma, 27 settembre 2018 – Nella splendida cornice del Museo Archeologico di Napoli, tra i più antichi e importanti al mondo per ricchezza e unicità del patrimonio, si terrà venerdì 28 settembre, alle ore 11.00, l’inaugurazione della Mostra dei patrimoni del futuro, promossa dall’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per lo Studente e l’Istituto Caruso di Napoli nell’ambito del progetto di formazione nazionale “UNESCOEdu – Futuro presente”.

Sono 48 le opere ideate dalle scuole di ogni ordine e grado che, attraverso l’architettura, la pittura, la modellazione, la scultura e le nuove tecnologie, raccontano le nuove forme d’arte e di espressione che le giovani generazioni stanno costruendo nel presente, attraverso un costante confronto con il passato, e che diverranno il loro lascito per le future generazioni.

L'Abruzzo parteciperà con la delegazione regionale di UNESCO Giovani rappresentata da Massimo Stringini insieme alle scuole protagoniste del progetto di formazione UNESCO Edu, l'IIS Ovidio di Sulmona e IIS Amedeo D'Aosta di L'Aquila che, supportate in rete dal partner tecnologico Hi-Storia, da professionisti esterni e da funzionari delle Soprintendenze d'Abruzzo e dell'Aquila, hanno realizzato il progetto "Il Patrimonio ci parla, la Scuola lo racconta" che verrà esposto al MANN. Durante il percorso di alternanza scuola lavoro sono stati coinvolti 100 studenti di vario indirizzo dei due istituti, che hanno realizzato due dispositivi tattili interattivi raffiguranti la Basilica di Collemaggio di L'Aquila e l'eremo di Santo Spirito a Majella di Roccamorice con l'intento di favorire la conoscenza del patrimonio collegato a Celestino V e di garantirne una fruizione più interattiva e coinvolgente, ma soprattutto accessibile a non vedenti poiché attraverso i sensori tattili disposti intelligentemente nelle emergenze più significative dei due monumenti, è sufficiente un semplice tocco con la mano per attivare i contenuti audio ideati e registrati interamente dai studenti. Nell'ambito della Mostra Patrimoni del Futuro sarà esposto anche il progetto "Dal Passato remoto al Futuro presente: Lanciano storica" realizzato dall'Istituto Comprensivo UMBERTO I di Lanciano.

L’esposizione, patrocinata dal Consiglio Regionale della Campania e dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ha coinvolto 3.500 studenti in oltre 12 mesi di attività e sarà aperta al pubblico fino al prossimo 6 ottobre.

Le opere esposte sono state selezionate tramite il concorso nazionale “Futuro Presente” e prodotte nell’ambito dei laboratori “UNESCOEdu”, il progetto di formazione promosso da UNESCOgiovani e realizzato grazie al contributo del MIUR.

Giunto quest’anno alla seconda edizione, UNESCOEdu è l’unico progetto di formazione nazionale che prevede l’attivazione di laboratori didattici, realizzati grazie alla collaborazione di partner pubblici e privati e con il tutoraggio dei giovani volontari di UNESCOgiovani, tesi alla promozione nelle scuole dei programmi operativi sviluppati dall’UNESCO in ambito internazionale nei campi dell’Educazione, della Comunicazione e informazione, delle Scienze naturali, delle Scienze umane e sociali e della Cultura.

“Siamo particolarmente orgogliosi della realizzazione di questa esposizione”, ha dichiarato Paolo Petrocelli, Presidente dell’Associazione italiana Giovani per l’UNESCO. “In mostra ci sono soprattutto l’impegno e la passione dei giovani studenti con cui le nostre socie e i nostri soci hanno lavorato per oltre un anno, al fianco di partner e istituzioni locali, andando a dar vita a progetti innovativi che ripensano i nostri territori con creatività e visione del futuro. Questa iniziativa conclude uno dei nostri programmi nazionali di formazione a cui teniamo di più. Questo l’impegno che da sempre ci siamo posti: coinvolgere attivamente le giovani generazioni, quelle a cui come Associazione vogliamo parlare per traferire i valori UNESCO. Per valorizzare e promuovere con un nuovo approccio l’immenso patrimonio culturale di cui il nostro Paese è così ricco, dobbiamo guardare al futuro coinvolgendo tutte le migliori giovani forze, partendo proprio dal mondo della scuola”.

Prenderanno parte all’inaugurazione:

Giuseppe Pierro – Dirigente Direzione Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione del MIUR

Paolo Giulierini – Direttore del Museo Archeologico di Napoli

Alessandra Clemente – Assessore alle Politiche Giovani del Comune di Napoli

Paolo Petrocelli – Presidente Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO

Vittorio Delle Donne – Dirigente Scolastico Istituto Tecnico Economico Statale “Enrico Caruso”

Info e contatti:

www.unescogiovani.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook /unescogiovani

Twitter/ @UNESCO_giovani

Orari

Aperto tutti i giorni (tranne il martedì)

ore 09:00 – 19:30

Ingresso gratuito

UNESCO EDU - Eremi accessibili in 3D

copertina evento 02

Il contesto in cui prende vita il progetto condotto negli aa.ss. 2016/2017 e 2017/2018, nell’ambito del Programma Nazionale di Educazione - UNESCO Edu Abruzzo e del Bando UNESCO EDU Presente Futuro, dal titolo "UNESCO EDU- Eremi accessibili in 3D" e “UNESCO EDU Presente Futuro - Il patrimonio ci parla, la Scuola lo racconta” interessa una porzione di territorio che offre delle ricchezze uniche nel suo genere, uno straordinario connubio di natura, arte, storia e leggende.

Tra le montagne più alte della penisola, vallate solitarie, cascate e altopiani immensi con fertili colline che diradano sino al mare, essa custodisce le più antiche tracce millenarie dell’uomo: il fiorire tra le dorsali calcaree di antichi insediamenti preistorici e protostorici, mura ciclopiche, santuari ed eremi alla ricerca dello spirito e purezza d’anima, lontani dal mondo materiale; un ambiente che da sempre ha reso favorevole il soggiorno dell’uomo per le sue caratteristiche geomorfologiche e ambientali, splendidi luoghi in cui sin dai primordi si svilupparono antiche popolazioni, di cui rimangono numerose tracce ad oggi, ma non sempre in condizioni ottimali.

Un caso fortunato è il caso degli “Eremi” veri e propri protagonisti indiscussi di un progetto che affonda le sue radici proprio nel cuore verde dell’Abruzzo. Immersi nella natura, silenziosi e solitari, sono gli eremi sopraggiunti sino a noi senza sostanziali cambiamenti. Scrigni di pietra in cui si celano i più antichi misteri della religione cristiana vera e incontaminata, monumenti della pace e del benessere fisico e mentale, dove si rifugiavano le anime in preghiera. Di questi in particolare, due sono stati oggetto di studio e analisi (il progetto prevede una continuità per gli anni avvenire), sino ad arrivare ad una reale fruizione in ottica innovativa, moderna e accessibile: l’Eremo di Sant’Onofrio al Morrone, conosciuto ai più come Eremo di Celestino V, l’eremo di Santo Spirito a Majella a cui si è aggiunta la Basilica di Collemaggio, recentemente ricostruita dopo gli ingenti crolli e danni a causa del sisma del 2009, luoghi collegati tra loro come testimonianza storica dell’operato e della figura del papa Celestino V, approfondendo gli aspetti dell’arte, dell’architettura, del patrimonio immateriale, della Perdonanza, insieme con l’aspetto del patrimonio ambientale poiché eremi e basilica sono inseriti in suggestivi ambienti naturali quali il Parco Nazionale del Gran Sasso d’Italia, Parco Naturale Regionale del Velino Sirente, la città storica dell’Aquila (la cui valorizzazione culturale intende risarcire culturalmente i danni provocati dal sisma del 2009).

Il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro "Eremi accessibili in 3D" e “Il patrimonio ci parla, la Scuola lo racconta” si è coniugato in un ricco programma di attività che si sono svolte durante l'anno scolastico 2016/2017 e l’anno scolastico 2017/2018, nell'Istituto di Istruzione Superiore Ovidio di Sulmona, coinvolgendo due classi quarte del Liceo Linguistico G. Vico ed una classe del Liceo Artistico Mazara, in rete con due classi l’Istituto di Istruzione Superiore Amedeo d’Aosta dell’Aquila.

Il programma didattico proposto è stato articolato in due sezioni generali: una focalizzata sull'informazione e la sensibilizzazione delle nuove generazioni ai temi UNESCO, al suo funzionamento, ai valori e principi da esso promossi; l'altra sezione invece è stata orientata alla conoscenza e approfondimento del patrimonio locale, storico, culturale e naturalistico, ponendo quindi particolare attenzione al contesto più vicino alla città di Sulmona, ovvero la Majella ed il complesso eremitico che custodisce, al contesto della città dell’Aquila, ai contesti ambientali in cui sono situati i due eremi, con lo scopo di indurre maggiore consapevolezza e responsabilità nel conoscere, custodire e valorizzare il proprio patrimonio.

Durante la prima sezione si sono tenute lezioni in classe ed in aula magna, nella seconda sezione invece gli studenti sono stati coinvolti in un percorso di Alternanza Scuola Lavoro con obiettivo la realizzazione di 3 dispositivi tattili interattivi che raffigurano fedelmente, attraverso l'utilizzo della stampa 3Dl'Eremo di Celestino V, l’remo di Santo Spirito a Majella, la Basilica di Collemaggio. I dispositivi saranno fruibili dai non vedenti attraverso dei particolari sensori posti su delle parti specifiche del plastico che al tocco della mano attivano delle registrazioni audio prodotte dagli studenti, in italiano e in inglese, con contenuti sia strettamente legati alla storia dei monumenti oggetto di studio che di carattere ambientale, geologico e naturalistico del territorio.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

In riferimento alle competenze chiave per l’apprendimento permanente, previste nella raccomandazione 2006/962/CE, il progetto "UNESCO EDU- Eremi accessibili in 3D" e “UNESCO EDU Presente Futuro - Il patrimonio ci parla, la Scuola lo racconta” ha raggiunto i seguenti obiettivi programmati:

  1. Sensibilizzare ai valori orientati all’armonia, al rispetto, alla responsabilità per il prossimo, le generazioni future e l’ambiente.
  2. Tutela, valorizzazione e promozione del territorio del Parco Nazionale della Majella e dei
  3. luoghi di culto rupestri custoditi, in particolar modo dell'Eremo di Celestino V, di Santo Spirito a Majella.
  4. Diffondere la cultura della sostenibilità, in riferimento all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e stimolare l’adozione di stili di vita e abitudini orientati in tale direzione.
  5. Implementazione delle discipline STEM e diffusione della cultura e competenze digitali, promuovendone l’utilità culturale e sociale.

PARTNER DI PROGETTO

Hi-Storia Labs (soggetto attuatore dell'Alternanza Scuola Lavoro per il Patrimonio Culturale)

Istituto d'Istruzione Superiore Ovidio di Sulmona

Istituto d’Istruzione Superiore Amedeo d’Aosta dell’Aquila (scuola partner)

Associazione Italiana Giovani per l ’Unesco

Ente Parco Nazionale della Majella

Comune di Sulmona

Comune dell’Aquila

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio d'Abruzzo

Soprintendenza Speciale Unica per il Cratere

Centro di Educazione Ambientale Il Bosso

Centro di Educazione Ambientale Majambiente

Centro di Educazione Ambientale Ambecò

COMUNICAZIONE E DISSEMINAZIONE

Il progetto "UNESCO EDU- Eremi accessibili in 3D" è stato invitato a presentare i propri risultati durante la European Edition della Maker Faire, durante la quale è stato possibile comunicare l'eremo, il patrimonio culturale morronese e il progetto UNESCO Edu. Inoltre è stato presentato nell'evento finale UNESCO Edu, WEGIL, alla presenza del Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli.

I due progetti "UNESCO EDU- Eremi accessibili in 3D" e “UNESCO EDU Presente Futuro - Il patrimonio ci parla, la Scuola lo racconta” sono stati presentati all’Evento Regionale Terra Reale 4.0 Futura Pescara nelle Giornate per il Piano Nazionale Scuola Digitale (maggio 2018 Pala Congressi di Montesilvano). Sono previste partecipazioni in altre fiere e talk internazionali.

unescoedu sulmona 3  IMG 0729 mod

unescoedu sulmona 6  unescoedu sulmona 2

Copia di DSC00278  KOFF7179

DSC 6710 città come cultura  DSC 6755 santospirito

DSC 6889 santospirito   DSC6948 santospirito

pdf small            Relazione completa dell'attività

AGGIORNAMENTO CALENDARIO ESAMI DI RECUPERO LICEO VICO AS 2017/2018

esami di recuperoA

Di seguito è possibile visualizzare il calendario degli esami di recupero per gli studenti con il giudizio sospeso del Liceo "Vico" A.S. 2017/2018

pdf small            Calendario Liceo "Vico"

CALENDARIO ESAMI DI RECUPERO LICEO VICO AS 2017/2018

esami di recuperoA

Di seguito è possibile visualizzare il calendario degli esami di recupero per gli studenti con il giudizio sospeso del Liceo "Vico" A.S. 2017/2018

pdf small            Calendario Liceo "Vico"

CALENDARI ESAMI DI RECUPERO LICEO CLASSICO E LICEO ARTISTICO AS 2017/2018

esami di recuperoA

Di seguito è possibile visualizzare il calendario degli esami di recupero per gli studenti con il giudizio sospeso del Liceo Classico "Ovidio" e del Liceo Artistico "Mazara" A.S. 2017/2018

pdf small            Calendario Liceo Classico "Ovidio"

pdf small            Calendario Liceo Artistico "Mazara"

AGGIORNAMENTO CORSI DI RECUPERO

Di seguito è possibile visualizzare l'aggiornamento del calendario dei corsi di recupero per gli studenti con il giudizio sospeso in Matematica, Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo del Liceo Classico "Ovidio", Liceo "Vico" e Liceo Artistico "Mazara" A.S. 2017/2018

Risultati immagini per visualizza

                  link al file

RECUPERI LICEO CLASSICO "OVIDIO", LICEO "VICO" E LICEO ARTISTICO "MAZARA"

Di seguito è possibile visualizzare il calendario dei corsi di recupero per gli studenti con il giudizio sospeso in Matematica, Inglese, Italiano e Latino del Liceo Classico "Ovidio", Liceo "Vico" e Liceo Artistico "Mazara" A.S. 2017/2018

Risultati immagini per visualizza

                  link al file

Sei qui: Home News ed eventi